INFO

La vendita on-line per questa manifestazione è conclusa

INFO

Forte della vittoria all'ultimo Festival di Sanremo, delle 100 milioni di visualizzazioni per il video Occidentali's Karma, quarto disco di platino, tra i grandi nomi presenti al Concertone del 1 Maggio a Roma, dell'importante partecipazione all'EuroVision Song Contest, Francesco Gabbani prepara al meglio il suo tour estivo classificandosi come uno dei concerti più attesi dell'estate 2017. Il cantautore toscano sarà all'Arena del Mare del Porto Antico di Genova il prossimo giovedì 20 luglio 2017 con il suo Francesco Gabbani Tour, pronto ad accendere e conquistare il pubblico genovese e i turisti presenti in Riviera. Gabbani presenterà il suo nuovo album “Magellano” in uscita il 28 aprile e non mancheranno i suoi più grandi successi da Amen al tormentone-fenomeno del momento Occidentali's Karma.

COME RAGGIUNGERE IL PORTO ANTICO- ARENA DEL MARE

Il Porto Antico è l’area del centro storico di Genova che si affaccia sul mare, facilmente raggiungibile con mezzi pubblici e privati.

-In auto: Uscita Genova Ovest, immissione sulla sopraelevata. Uscita al primo svincolo, proseguire superando l’ingresso pedonale dell’Area Porto Antico e quindi immettersi nel viale di accesso all’Area Porto Antico situato tra il Mercato del Pesce e la Caserma della Guardia di Finanza. Indicazioni per i posteggi dell’Area.

Oppure:
Uscita Genova Nervi, immissione in Corso Europa e seguire le indicazioni per l’Area Porto Antico.

-Dalla stazione ferroviaria di Genova Piazza Principe l’Area del Porto Antico è raggiungibile:

A piedi in 10/15 minuti

In autobus n. 35 direzione Via Vannucci, discesa Gramsci 2/metrò Darsena
oppure n.1, partendo dalla fermata Marittima/Principe Fs discesa e capolinea in Piazza Caricamento.

In metropolitana direzione Brignole, discesa San Giorgio.

-Dalla stazione ferroviaria di Genova Brignole l’Area del Porto è raggiungibile:

In autobus n. 13, direzione Turati/Metrò San Giorgio discesa al Capolinea

In metropolitana direzione Brin, discesa San Giorgio