INFO

La vendita on-line per questa manifestazione è conclusa

INFO

SOLAR VILLAGE FESTIVAL
13 Luglio (h18.00 - h04.00) & 14 Luglio (h15.00 - h02.00)

Sabato 13 e domenica 14 luglio il Circolo Magnolia in collaborazione con DUDE Club presentano, per la sua prima edizione, SOLAR VILLAGE FESTIVAL, due giorni dedicati ad alcuni tra i protagonisti della scena elettronica e clubbing internazionale.
Pensato come un vero e proprio festival nel cuore di MAGNOLIA ESTATE, la lunghissima rassegna estiva del Circolo Magnolia, SOLAR VILLAGE porterà a Milano, all'interno dei 20.000 mq del Parco dell'Idroscalo, una programmazione artistica di grandissimo prestigio, fatta di nomi storici dal mondo del djing alle nuove promesse: dal set della leggenda vivente della scena elettronica mondiale LAURENT GARNIER alla techno house di DIXON, il celebre boss di Innervisions e il guru visionario della consolle Kenny Dixon Jr aka MOODYMANN.
E ancora, dai sobborghi londinesi l'afrobeat di KAMAAL WILLIAMS, il live esplosivo degli italiani NINOS DU BRASIL, con il loro mix di samba, elettronica, batucada e noise e la next big thing della scena portoghese underground TRIKK.

Laurent Garnier è un dj e musicista francese nato a Boulogne sur Seine nel 1966. Negli anni '80 inizia a suonare a Londra e a Manchester, ed è proprio la sua attività come dj in quest'ultima città che influenzerà gruppi come gli Stone Roses e gli Happy Mondays con la sua capacità di miscelare rock e dance music. Trasferitosi a Parigi, continua a suonare nei migliori club diventando così uno dei più stimati disc jokey al mondo. Nel '94 arriva a fondare l'etichetta discografica F Communications che si distingue per l'esportazione del suono francese a livello mondiale.
Dixon con le sue camice inamidate e dai pattern tutti matti è uno dei protagonisti della della scena clubbing mondiale. Fondatore della leggendaria Innervisions assieme ad Âme, Dixon è perennemente in tour performando set che durano una notte intera. Non è un artista legato ad un momento storico, dai primi anni '90 che porta il suo sound in giro nei club, in un primo momento di Berlino e successivamente di tutto il mondo, riuscendo a mantenere quella sua peculiarità che lo fa riconoscere a primo impatto in ogni produzione e in ogni dj set.
Kenny Dixon Jr., in arte Moodymann, è diventato negli anni uno dei massimi rappresentanti della musica techno di Detroit per eccellenza. Fondatore della KDJ Records, oltre ad essere un dj dalle performance incredibili è anche uno tra i migliori produttori nella storia della musica elettronica con la sua capacità di fondere i diversi generi, tra house, jazz, soul, funky e tanto altro.
Jazz, hip-hop, boogie, funk e Afrobeat: c’è tutto questo nella musica del dj e tastierista Kamaal Williams. Al secolo, Henry Wu, londinese, è Kamaal Williams sfugge a qualsiasi classificazione e allo stesso tempo è un artista capace di sublimare l’essenza dei sobborghi londinesi dai quali proviene. Wu è stato fondatore, con Yussef Dayes, della band Yussef Kamaal, al vertice delle classifiche con uno dei migliori album del 2016 Black Focus, che ha attirato un pubblico di giovanissimi amanti della black music e non solo. Terminata in modo burrascoso la proficua collaborazione con Dayes, Wu ha esordito come Kamaal Williams, progetto considerato come la naturale evoluzione del duo Yussef Kamaal. Con Pete Martin al basso e MckNasty alla batteria, trovano ancora più spazio suoni e stimoli provenienti dalle strade londinesi, spoken words e funk. Il risultato è una musica capace di farsi specchio della multiculturalità britannica, incarnata dallo stesso Wu (ha origini cinesi ed è musulmano) attraverso un acid-jazz che si rifà molto alle sonorità morbide degli anni Novanta. L’aver poi lavorato come dj, consente al jazz di Wu di muoversi agevolmente attraverso i generi, assorbendo e rielaborando a piacimento influenze tra le più eterogenee e dando vita a una musica attuale e affascinante.
I Ninos du Brasil, duo composto da Nicolò Fortuni e Nico Vascellari, all’inizio degli anni Dieci, propongono uno spettacolo che sta a cavallo tra la musica e l’installazione artistica. Il gruppo unisce samba, batucada, noise ed elettronica riuscendo ad ogni esibizione a far scatenare tutto il pubblico. Il loro ultimo album "Vida Eterna" è stato pubblicato per La Tempesta Dischi nel 2017.
Una delle gemme della scena di Porto, città che si sta costruendo una reputazione come terreno fertile per i movimenti underground, Trikk è un giovane dj e producer portoghese che ha già pubblicato per labels di prestigio come Innervisions.