INFO

La vendita on-line per questa manifestazione è conclusa

INFO

La voce di Strehler

Racconti dedicati a Giorgio Strehler nel centenario della sua nascita
(14 agosto 1921 - 14 agosto 2021)

con Giorgio Bongiovanni, Umberto Ceriani, Stefano De Luca
a cura di Stefano De Luca
consulenza drammaturgica di Paolo Bosisio

Una produzione Spirit de Milan APS

Cent'anni sono trascorsi dacché, in una frazione periferica di Trieste, nasceva il grande regista Giorgio Strehler. Milanese di adozione, come egli stesso amava precisare, Strehler ha dato vita nella nostra città al primo teatro stabile pubblico in Italia, destinato a divenire uno dei più importanti nel mondo.

A ricordarlo, senza concessioni celebrative che al Maestro sarebbero dispiaciute, tre voci a lui personalmente care: due suoi allievi del primo corso istituito nella Scuola del Piccolo Teatro, che si sono diplomati nel 1990, e un attore che con Strehler ha a lungo lavorato all'interno della straordinaria famiglia artistica di cui essi tutti fanno parte ancora oggi.
Una serata di emozioni che, come il grande Maestro pretendeva da ciascuno dei suoi spettacoli, è destinata a incantare un pubblico vasto senza di distinzioni di età e cultura.

La serata presenta al pubblico tre monologhi. Umberto Ceriani aprirà con una suggestiva parentesi sulla sua esperienza brechtiana con Strehler durante l’allestimento di "Vita di Galileo", spettacolo che, nel 1963, entrò nella storia del teatro e ne suggellò la grandezza. Giorgio Bongiovanni, che dal 1990 ad oggi nell’”Arlecchino" veste i panni di Pantalone, rievocherà nel suo monologo la soprendente coincidenza del naufragio che disperse in mare i costumi e le scene dello spettacolo con l'allestimento strehleriano di un testo di Marivaux, "L'isola degli schiavi", che quei fatti sembrava avere presagito. Infine il regista Stefano De Luca, cui ancora è affidata la responsabilità di riallestire periodicamente lo storico “Arlecchino" strehleriano, guiderà il pubblico tra ricordi e aneddoti, facendo rivivere sulla scena il suo primo incontro con il Maestro.

Una serata di emozioni che, come il grande Maestro pretendeva da ciascuno dei suoi spettacoli, è destinata a incantare un pubblico vasto senza di distinzioni di età e cultura.

Lo spettacolo è prodotto da Spirit de Milan APS, che nel 2020 e 2021 ha realizzato con la propria web radio, www.spiritophono.it, oltre 50 podcast sul grande teatro milanese e sulla vita, il lavoro e il genio di Giorgio Strehler.