INFO

La vendita on-line per questa manifestazione è conclusa

INFO

Sabato 11 Marzo 2017 -> DESTRAGE Live LAND OF FREEDOM Legnano Via Maestri del Lavoro 27 I Destrage sono un gruppo metal italiano, formatosi a Milano nel 2005. La loro musica tocca vari stili tra cui l'alternative, thrash/death metal, progressive, mathcore. Nel 2007 grazie al demo Self Id Generator firmano per la giapponese Howling Bull Records che rilascia il primo album Urban Being, ristampato poi nel 2009 dalla Coroner Records e distribuito nel resto del mondo. Nel 2010 vede la luce il secondo full-lenght The King Is Fat 'n' Old che permette alla band di tenere concerti in Italia, in Europa e nel gennaio 2011 un tour in Giappone. Dal disco vengono estratti cinque videoclip: Neverending Mary, Twice the Price, Tip of the Day, Wayout e Jade's Place quest'ultimo vincitore del Torino Best Soundtrack Awards 2010 nella categoria best video. Nell'autunno 2013 firmano per la storica etichetta californiana Metal Blade che pubblica il terzo disco Are You Kidding Me? No. a marzo 2014. In Are You Kidding Me? No., l'omonima e ultima traccia del disco, la band collabora con il chitarrista Ron Bumblefoot Thal (Guns N' Roses). A fine luglio 2014 annunciano la partecipazione come special guests al tour europeo dei Protest the Hero, insieme a The Faceless e The Contortionist. Ad ottobre 2016 viene rilasciato A Means to No End, quarto album in studio della formazione seguito da un breve tour promozionale di sei date in Italia e due in Giappone. In data 21.10.2016 i Destrage hanno pubblicato "A Means To No End", secondo capitolo discografico sotto la bandiera Metal Blade Records. Anticipato dal singolo e relativo lyric video "Symphony Of The Ego" che potete vedere qui e in seguito dalla opener del disco, "Don't Stare At The Edge", visibile qui, "A Means To No End" si presenta come un grande passo in avanti nel sound della band. Le parole di Matteo Di Gioia, chitarrista: "Abbiamo sfidato noi stessi senza abbandonarci a ciò che sappiamo di poter fare. Questa volta volevamo scrivere un album compatto". Questo nuovo capitolo segue il successo di "Are You Kidding Me? No." del 2014 che ha proiettato la band tra le eccellenze del metal mondiale. "La cosa peggiore che possa accadere a una band è quella di diventare l'ombra di se stessa. Sapevamo che ogni possibile ripetizione di "Kidding" sarebbe stata disonesta. Quindi abbiamo preso un'altra via, concentrandoci su ciò che sentivamo in quel momento. Un album è, prima di tutto, un ritratto di famiglia, un racconto del proprio tempo".