INFO

La vendita on-line per questa manifestazione è conclusa

INFO

--- INGRESSO RISERVATO AI SOCI ARCI --- Admission only with Arci membership Card --- Sabato 3 dicembre arriva al BIKO, da Londra, il duo Yussef Kamaal composto da Yussef Dayes e Kamaal Williams (aka Henry Wu), che combina un jazz-funk ispirato agli anni Settanta con l’approccio di certa bass music delle radio pirata londinesi, grazie a cui suona del tutto al passo coi tempi. L’evento fa parte del programma di #MASH 2016, rassegna su suoni e culture post-globali in programma a Milano in vari spazi dal 1 al 3 dicembre e che prevede talk, proiezioni, listening session e performance sul tema “Sonic Impact”. Cresciuti nel South East londinese, Yussef Dayes e Kamaal Williams hanno iniziato a esibirsi dal vivo da teenager con i rispettivi progetti solisti e, quando si sono incrociati durante una sessione dal vivo per Boiler Room, hanno iniziato subito a collaborare decidendo di chiamarsi Yussef Kamaal. Il suono di Londra, in particolare quello dei versanti jungle, grime e broken beat – ritmi su cui si sono formati - ha dato ai due un approccio al jazz unico, a suo modo dissacrante, che ha attirato le attenzioni della Brownswood Recordings di Gilles Peterson, etichetta che ha prodotto il loro debutto, Black Focus, uscito il 4 novembre. Un disco che prende vita dalla batteria e dalla tastiera per creare un groove in alcuni tratti “free”, in altri psichedelico o ancora “cosmico”. Yussef Dayes e Kamaal Williams sanno sperimentare con una vena contemporanea, non accademica, e dal vivo trovano la dimensione a loro più congeniale, anche visto che molte tracce del disco sono nate in maniera spontanea, lasciandosi trasportare l’uno dall’altro durante le sessioni in studio. Come sound engineer delle registrazioni è stato scelto un nome forte del jazz funk inglese: Malcolm Catto degli Heliocentrics. In apertura il percussionista e beat maker Sixtus Preiss, esponente della nuova generazione del jazz viennese, che oltre ai brani crea da sè microfoni, amplificatori e installazioni sonore. Dopo i live ci sarà  un dj set a cura di Turbojazz, dj e producer che ha realizzato EP e remix per alcune etichette internazionali tra cui Local Talk, GAMM e CT-HI Records, marchio che ha fondato insieme a Parker Madicine.