Non perderti Arianna Porcelli Safonov Live! Scegli una data e acquista subito il tuo ticket.

14mar2024

ARIANNA PORCELLI SAFONOV

in FIABAFOBIA

Da € 11,22 Acquista

Biografia

Arianna Porcelli Safonov nasce a Roma da papà russo e mamma milanese. Si laurea in Storia del costume e lavora per molto tempo nell'organizzazione di eventi internazionali, mestiere che la porta a viaggiare in tutto il mondo. Nel 2008 inizia a studiare teatro comico e apre un blog di racconti umoristici, Madame Pipì. Due anni più tardi si trasferisce a Madrid, dove conduce fino al 2014 un programma televisivo.

Poi ritorna in Italia, in un paesino dell'Oltrepò Pavese, dove si tuffa nella scrittura di monologhi comici che attingono alla realtà di una campagna "incontaminata" contrapposta alla confusione della metropoli. I gradini successivi sono il teatro comico, la conduzione, gli spettacoli live, i libri (Fottuta campagna del 2016 e Storie di matti del 2017).

Il suo stile si caratterizza per l'eleganza espositiva, l'esercizio di recupero grammaticale e la rinuncia estremista a qualsiasi grido o altro espediente drammaturgico sguaiato: una ricerca costante di dare nuova dignità all’intrattenimento comico.

Arianna Porcelli Safonov

Biografia

Arianna Porcelli Safonov nasce a Roma da papà russo e mamma milanese. Si laurea in Storia del costume e lavora per molto tempo nell'organizzazione di eventi internazionali, mestiere che la porta a viaggiare in tutto il mondo. Nel 2008 inizia a studiare teatro comico e apre un blog di racconti umoristici, Madame Pipì. Due anni più tardi si trasferisce a Madrid, dove conduce fino al 2014 un programma televisivo.

Poi ritorna in Italia, in un paesino dell'Oltrepò Pavese, dove si tuffa nella scrittura di monologhi comici che attingono alla realtà di una campagna "incontaminata" contrapposta alla confusione della metropoli. I gradini successivi sono il teatro comico, la conduzione, gli spettacoli live, i libri (Fottuta campagna del 2016 e Storie di matti del 2017).

Il suo stile si caratterizza per l'eleganza espositiva, l'esercizio di recupero grammaticale e la rinuncia estremista a qualsiasi grido o altro espediente drammaturgico sguaiato: una ricerca costante di dare nuova dignità all’intrattenimento comico.