Non perderti Ray Gelato Live! Scegli una data e acquista subito il tuo ticket.

Dal 14/02/2023Al 18/02/2023

RAY GELATO AND THE GIANTS

Da € 37,50 Acquista
18feb2023

RAY GELATO AND THE GIANTS

Da € 37,50 Acquista

Ray Gelato

Ray Keith Irwin, conosciuto in tutto il mondo come Ray Gelato, è nato a Londra il 25 ottobre 1961. La passione per la musica è di famiglia infatti, attraverso la collezione di dischi di suo padre, Gelato ascolta lo swing degli anni '40, l'R&B e il rock and roll degli anni '50.

La musica di Louis Jordan e Louis Prima si rivela fonte di ispirazione. L’interesse aumenta nell’età dell’adolescenza, quando inizia a frequentare club e locali che offrono musica suonata dal vivo. Da qui nasce anche la volontà di imparare a suonare, e Sam Butera gioca un ruolo fondamentale: Ray all’età di 19 anni comincia a studiare, e quindi a suonare, il sassofono.

Nel 1982 fonda una piccola band con il chitarrista francese Patrice Serapiglia, denominata “Chevalier Brothers”. Da qui nasce il suo nome d’arte Gelato.

La band partecipa ad un talent show a Camden Palace che li porterà al successo, infatti dopo la scoperta iniziano un tour in Europa e in Giappone. Il gruppo suona anche al Montreux Jazz Festival e al North Sea Jazz Festival. Nel 1988 la band si scioglie e Ray gelato continua in solitaria, ma non per molto tempo, infatti nel 1989 forma la sua band di sette elementi: Ray Gelato and the Giants of Jive. Il gruppo suona un po’ in tutta Europa in luoghi prestigiosi: Carnegie Hall, il festival jazz di Nizza e il Lugano Jazz festival. La band realizza tre album prima di sciogliersi nel 1994.

Ray Gelato nello stesso anno continua la sua carriera, ormai da solista, suonando anche la colonna sonora del film per la BBC “No Bananas”. Fino a poco, finchè non fonda un nuovo gruppo, The Ray Gelato Giants, con cui si esibisce ancora oggi con grande successo di pubblico e critica per i maggiori festival del mondo.
Nel 2001 i The Ray Gelato Giants aprono il concerto di Robbie Williams alla Royal Albert Hall, consolidando così il loro successo, testimoniato – un paio d’anni dopo – prima dall’accoglienza all’Umbria Jazz Festival e poi dalle decine di date dal vivo, che includono la possibilità di suonare al Ronnie Scotts club, prestigioso locale jazz di Londra.
Nel 2005 Ray riceve una nomination al BBC Radio 2 Jazz Artist of the Year, nomination che si conferma anche per i tre anni successivi.

La notorietà di Ray è legata anche ad avvenimenti mondani di rilievo: collabora per la pubblicità de i Levi’s Dockers, in cui canta un brano molto famoso di Renato Carosone, “Tu vuo' fa l'americano"; Nel 2002, suona al matrimonio di Paul McCartney con Heather Mills e, nello stesso anno, si sono esibiti anche per la Regina Elisabetta II al The Ritz Hotel, a Londra; inoltre si sono esibiti in una performance unica a casa di Richard Branson.

 

raygelato.comhome